Il progetto

Jeunes : nourrir l’esprit, animer la planète (JeuNEAP !) è un progetto realizzato nell’ambito del programma ERASMUS + K2 – Cooperazione in materia di innovazione e scambio di buone pratiche – Rafforzamento delle capacità nel settore della gioventù.

Si sviluppa in 3 Paesi (Italia, Francia e Senegal) e ha avuto il suo momento centrale in una settimana di ottobre 2015 a Torino in occasione di EXPO 2015.  Di seguito le attività previste :

  • Formazione sui territori
  • Mobilità e formazione degli animatori giovanili
  • Workshop in tema di alimentazione e produzione agricola sostenibile, sicurezza alimentare e accesso al cibo, cibo e intercultura
  • Study tour a EXPO 2015
  • Conferenza internazionale tematica
  • Laboratorio artistico culturale
  • Campagna di sensibilizzazione territoriale e diffusione

L’iniziativa intende  favorire processi di partecipazione attiva dei giovani nella società e l’attivazione di dinamiche interculturali promuovendo la cooperazione, la creazione di reti e lo scambio di buone pratiche tra le associazioni giovanili. Più in dettaglio ci si propone di  migliorare le capacità di internazionalizzazione delle associazioni giovanili, e rafforzarne le competenze, conoscenze , metodologie e tecniche di animazione socio-educativa; elaborare e sperimentare metodologie innovative di animazione giovanile non formale, sui temi di EXPO 2015; promuovere la sensibilità interculturale attraverso lo scambio di esperienze; favorire la partecipazione dei giovani.

Obiettivo generale:

Favorire processi di partecipazione attiva dei giovani nella società e l’attivazione di dinamiche interculturali, promuovendo la cooperazione, la creazione di reti e lo scambio di buone pratiche tra le associazioni giovanili dei Paesi coinvolti

Obiettivi specifici:

  1. Migliorare le capacità di innovazione, di gestione e di internazionalizzazione delle associazioni giovanili
  2. Rafforzare le competenze, conoscenze, metodologie e tecniche di animazione socioeducativa delle associazioni giovanili
  3. Elaborare e sperimentare metodologie innovative di animazione, in ambito giovanile non formale, a partire dai temi proposti da EXPO 2015 Nutrire il Pianeta, Energia per la vita
  4. Promuovere una nuova sensibilità culturale tra giovani provenienti da contesti diversi attraverso lo scambio di esperienze di cooperazione internazionale
  5. Stimolare l’iniziativa dei giovani alla definizione di proposte per innovare le politiche locali in tema di gioventù, mondo del lavoro e formazione.

 

Nei contesti urbani e peri-urbani dei territori coinvolti, luoghi dove si riscontrano maggiori fenomeni di marginalizzazione, precariato e disoccupazione giovanile, le organizzazioni giovanili possono svolgere un ruolo determinante per favorire processi di partecipazione e di cittadinanza attiva dei giovani nella società.

Inoltre, in quanto portatori delle istanze, dei bisogni e delle fragilità della condizione giovanile, e soggetti attivi del territorio, possono interpretare correttamente le attese giovanili e mediarle con il contesto istituzionale locale e della società civile.

In questa logica il progetto è orientato a migliorare le competenze e capacità delle associazioni giovanili e a intervenire sui leader e sugli animatori per rafforzarne la leadership, svilupparne abilità (skills), fiducia, potenzialità, sia in termini relazionali, e quindi di scambio anche interculturale, sia in termini di competenze tecniche, intese come metodologie di animazione socio-educative.

Inoltre il progetto vuole incoraggiare i giovani ad avere una visione d’insieme dei problemi, con uno sguardo proiettato alla solidarietà internazionale attiva, alla cittadinanza mondiale e alla condivisioni di valori comuni (anche a partire dai valori fondanti dell’Unione europea art. 2 Tratt.).

Gli ambiti di confronto e scambio di esperienze tra i partner e i giovani partecipanti riguarderanno in particolare: cooperazione e solidarietà internazionale, i concetti di sviluppo, bene comune e sostenibilità, alimentazione e agricoltura, cittadinanza attiva e mondiale.

Concretamente, si opererà valorizzando le esperienze e le buone pratiche delle diverse realtà per identificare strumenti e contenuti per la realizzazione della campagna di sensibilizzazione e diffusione dei risultati rivolta ai giovani e alle comunità per rilanciare, sui propri territori, le riflessioni e i temi di EXPO 2015 Nutrire il Pianeta, Energia per la vita.